LAND ROVER DEFENDER... 70 ANNI E NON SENTIRLI

Sono passati già 70 anni da quando al salone di Amsterdam del 1948 venne presentato un piccolo fuoristrada creato per contrastare il dominio della Jeep Willis, il Land Rover.












L'idea nacque nel primo dopoguerra quando la Rover sentì la necessità di creare un veicolo economico per risollevare le proprie finanze.


Il progetto fu curato da Maurice Wilks, che decise di usare materiali come l'alluminio e magnesio data la scarsità di acciaio disponibile nel dopoguerra.






Il Land Rover Series fu subito un successo e fu costantemente aggiornato fino al 1983, quando cambiò nome in 90 e 110 (i numeri indicano il passo in pollici) e insieme al nome arrivarono delle modifiche sia estetiche che meccaniche che poi si sarebbero tramandate fino al giorno d'oggi.













Dal 1990 si passa dalla storia al mito quando il modello prende il nome di Defender. 








Fuoristrada di grandi dimensioni duro e puro, estremamente versatile, ne sono derivate diverse varianti di carrozzeria, per uso civile o militare, motori a quattro cilindri diesel o benzina, oltre al V8 a benzina. 



















Un successo mondiale che ha superato i due milioni di esemplari fino al 2016, quando è stata decisa la fine della produzione a causa delle sempre più stringenti norme riguardanti inquinamento e sicurezza.